Sono tre gli E-book pubblicati nel secondo semestre dell’anno 2016 nell’ambito del progetto “ComunEbook Ferrara” nato dalla partnership, nel 2014, fra il Comune di Ferrara e il Liceo Scientifico “A. Roiti” per la pubblicazione di opere in formato digitale di autori o temi ferraresi.

I volumi editi sono il Quaderno 3 dell’Archivio Storico Comunale, Io voto! Una storia per immagini e Le Farfalle e possono essere scaricati gratuitamente dai siti: www.comunebookferrara.it e www.liceoroiti.it

>> Quaderno 3 dell’Archivio Storico Comunale
Il volume è frutto dell’attività didattica realizzata dall’Archivio Storico Comunale in collaborazione con il Teatro Comunale “Claudio Abbado” di Ferrara, nell’anno scolastico 2014-2015, con l’Istituto comprensivo “Alda Costa” (Scuola secondaria “Matteo Maria Boiardo” e Scuola primaria “Alda Costa”) e il Liceo Statale “Giosué Carducci”, nell’ambito di un progetto presentato all’edizione 2014 del concorso “Io amo i beni culturali”, bandito da IBACN Regione Emilia-Romagna.
Gli studenti hanno esplorato le carte conservate nel Carteggio amministrativo del Comune di Ferrara e nel fondo Commissione pubblici spettacoli, alla ricerca delle tracce documentarie delle rappresentazioni tenute in città nel corso dell’Ottocento delle opere in programma nella stagione lirica 2015 (Il turco in Italia, La sonnambula e Falstaff). I ragazzi si sono appassionati alla storia della città, mentre studiavano quella del suo teatro: borderò di incasso, spesato serale, lettere circolari ai palchisti, rapporti di polizia ai coristi, lettere di orchestrali, carteggi con agenti teatrali, locandine, manifesti e ritratti d’epoca. I documenti hanno saputo catturare l’attenzione degli studenti e hanno contribuito a creare un senso di attesa, un’atmosfera di sospensione che è culminata nella visione dell’opera dai palchi del teatro.
L’E-book è stato realizzato in collaborazione con Amici della Biblioteca Ariostea, Lions Club Ferrara Host, Università degli studi di Ferrara – Dipartimento di studi umanistici, Leopoldo Santini (cultore di storia cittadina) e Maria Bonora (videomaker).

vai alla scheda

>> Io voto! Una storia per immagini
Il testo è l’esito di un progetto partito all’inizio del 2016, con il coinvolgimento della classe III A del Liceo artistico “Dosso Dossi”, coordinata dalle prof.sse Federica Zabarri e Stefania D’Arcangelo.
Ai ragazzi e alle ragazze fu chiesto di dare una propria interpretazione “illustrata” del lungo percorso storico compiuto dalle donne alla conquista del suffragio, narrato nella parte testuale dell’E-book Il testo si focalizza sulla storia della conquista del voto per le italiane dall’Unità d’Italia alle ultime rivendicazioni femminili fra il 1944 e il 1945, che ebbero nei Gruppi di Difesa della Donna, poi confluiti nell’Unione Donne Italiane, le principali portavoce. Nel percorso, tuttavia, si richiamano giustamente gli antecedenti europei delle lotte femminili per il riconoscimento di questo fondamentale diritto di cittadinanza, che hanno radici nella Rivoluzione Francese.
In vista della produzione degli elaborati, oltre alla preparazione svolta dalle insegnanti, la classe ha partecipato ad un incontro di approfondimento e discussione con rappresentanti dell’UDI e ad un laboratorio con il grafico Gianluca Costantini, esperto in political comics. Ragazze e ragazzi si sono così cimentati in differenti tecniche e modalità di illustrazione, dando corpo e colore alle vicende, tappe e personaggi storici di cui è costellato quel lungo percorso.
Le illustrazioni sono state esposte a Palazzo Municipale lo scorso giugno, nella più ampia mostra Cittadine dal 1946. Immagini e documenti sul diritto al voto e la cittadinanza femminile. Nell’E-book, viene presentata una selezione ritenuta dalle insegnanti coordinatrici significativa per la pubblicazione.

vai alla scheda

>> Le Farfalle
La collezione della biblioteca del Liceo Scientifico “A. Roiti” di Ferrara include molti volumi antichi che spaziano in ogni campo del sapere. E’ stata recuperata una pentalogia riguardante i lepidotteri (dal greco “lepis”, scaglia, e “pteron”, ala), cioè un vasto ordine di insetti, cui appartengono più di 157.000 specie di farfalle notturne e diurne. La raccolta, edita a Le Mans dalla tipografia “Beauvais et Vallinenne” nel 1873, intende analizzare i lepidotteri appartenenti alla fauna francese. L’Autore, M. E. Bercè, all’epoca vicepresidente della società entomologica francese, descrive i cinque tipi di lepidotteri allora conosciuti in cinque volumi diversi, ai quali è allegato uno straordinario volume di tavole, di grande interesse storico-artistico e scientifico. I disegni e le stampe sono opera di Theophille Deyrolle, artista, ceramista e decoratore, membro della società entomologica di Francia e Belgio, la cui fama è giunta fino ai giorni nostri. Il progetto di recupero e digitalizzazione è stato curato dagli alunni Andrea Grazzi e Alberto Navilli della classe 4T, con la consulenza scientifica della prof.ssa Maria Petresi e la supervisione del prof. Mario Sileo.

vai alla scheda